Eleonora Galbusera 

psicologa
psicoterapeuta

Eleonora Galbusera    
psicologa psicoterapeuta                                

psicologa psicoterapeuta

Chi sono

 

Lavoro come psicologa psicoterapeuta a Bologna.

Dopo la laurea nel 2001 mi sono occupata dapprima di educazione e sostegno alla disabilità, un incipit prezioso che mi ha sensibilizzato all'ascolto sottile di un linguaggio, che non passa attraverso i canali convenzionali.

Così ho scelto di specializzarmi in Teatroterapia (Scuola Triennale fondata da Walter Orioli) e iniseme con una cara amica musicoterapeuta, ho condotto dei laboratori nelle scuole, occupandomi per lo più di integrazione nel gruppo classe delle diversità.

Contemporaneamente ho iniziato a lavorare con adolescenti in situazioni di incontro informali, attraverso l'educativa di strada: è stato amore a prima vista! Provo molta fascinazione per questa fase della vita, un passaggio così potente che connette l'infanzia all'adultità, e tutto può accadere. Fragilità e forza si interfacciano in un delicato equilibrio, facile da perdere. Essere argine di un fiume in piena, è compito difficile e fondamentale, per noi adulti. C'è tanto bisogno di essere ascoltati e di ascoltare: l'unico autentico strumento per creare comunicazione e sciogliere gli inevitabili nodi della crescita.

Da lì accettare la proposta di lavorare come psicologa scolastica è stato un passo inevitabile. Per dieci anni mi sono occupata di consulenza psicologica a ragazzi/e, a genitori ed insegnanti. Sono entrata nelle classi conducendo laboratori e facendo formazione agli adulti.

Sono stati anni intensi, in cui contemporaneamente mi sono diplomata alla Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Biosistemica.

Interessante anche l'esperienza come supervisore a gruppi di educatori che mi ha visto coinvolta in un paio di progetti, rivolti a preadolescenti e a disabili psichici.

Nel frattempo è nato il mio studio, la stanza preziosa in cui avviene l'alchimia del lavoro che più amo. Nel quotidiano mi occupo di accogliere persone che desiderano condividere la loro sofferenza, per poterla trasformare in una risorsa di vita, di conoscenza di Sè. La psicoterapia è un viaggio che conduce a guardare in profondità, dove affonda la causa autentica del problema. Si tratta per lo più di questioni che arrivano da un passato non risolto. Valige pesanti da trascinare. Riconoscere e comprendere ciò che è stato, sciogliere il nodo in cui siamo rimasti ingarbugliati, lasciar evaporare il dolore, permette di aprirsi ad un atto di liberazione. 

Gli strumenti che ho conosciuto negli anni e che utilizzo per accompagnare la persona nel viaggio, sono vari: la parola, il rilassamento, l'attenzione al respiro, la fototerapia, la scrittura creativa. Mente e corpo in continua connessione.

Negli ultimi anni l'interesse mi sta portatando a fare molteplici esperienze di mindfullness, una modalità unica e millenaria di esplorazione del momento presente, che è l'unico istante in cui (se ne siamo coscienti) è Vita.

Per i dettagli, consiglio di leggere:

curriculum vitae.doc

Dove ricevo